fbpx Condizioni di viaggio in Portogallo: test PCR COVID-19 negativo anche per la Romania

Condizioni di viaggio in Portogallo: test PCR COVID-19 negativo anche per la Romania

1 849
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per volo in ritardo o cancellato. Puoi avere diritto fino a € 600.

È decretato Stato di emergenza su tutto il territorio nazionale (ai sensi del Decreto n. 11-A / 2021) fino al Marzo 1 2021, alle 23: 59.

Restrizioni all'ingresso nel territorio nazionale del Portogallo.

Per via aerea, in vigore dalle ore 00:00 del 15 febbraio 2021 alle ore 23:59 del 1 marzo 2021:

I. Fatta eccezione per i bambini fino a 2 anni di età, i passeggeri dei voli di seguito elencati devono dimostrare, all'imbarco, di aver effettuato con fino a 72 ore prima di imbarcarsi su un test molecolare (tipo RT-PCR) per rilevare l'infezione da SARS-CoV-2, che è negativa, senza il quale non potranno salire a bordo dell'aeromobile. 

Questo traffico aereo autorizzato da e verso il Portogallo continentale di tutti i voli:

  1. da e per gli Stati membri dell'Unione Europea e dagli Stati associati all'area Schengen (Liechtenstein, Norvegia, Islanda e Svizzera)si consigliano solo i viaggi essenziali da e verso i seguenti stati:
  1. Germania, Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Francia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, ROMANIA, Svezia, Slovacchia;
  2. Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Estonia, Lettonia (stati con oltre 500 casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni); I passeggeri in questi paesi sono tenuti a effettuare un periodo di isolamento di 14 giorni all'arrivo in Portogallo, a casa o in un luogo designato dalle autorità sanitarie. I passeggeri che viaggiano per viaggi essenziali e la cui permanenza nel territorio nazionale, come evidenziato dal biglietto di ritorno, non supera le 48 ore, sono tenuti a limitare il loro viaggio a quelle essenziali per lo scopo per il quale sono arrivati ​​nel paese.
  1. da e per stati e regioni con amministrazione speciale, in conformità con le Raccomandazioni del Consiglio (UE) 2020/912 del 30 giugno 2020 sui collegamenti aerei con il Portogallo e incluse nel seguente elenco: Australia, Cina ***, Repubblica di Corea, RAS Hong Kong ***, RAS Macao ***, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore, Thailandia (***previa conferma del principio di reciprocità), nonché l'ingresso in Portogallo di cittadini residenti in tali Stati / Regioni qualora siano stati solo in transito o trasferimento internazionale in aeroporti situati in Paesi diversi da quelli elencati. 
  2. da e per paesi che non fanno parte dell'Unione Europea o che non sono Stati associati all'Area Schengen, esclusivamente per viaggi essenziali.
  3. Sono considerati viaggi essenziali ai sensi della Raccomandazione (UE) 2020/912 del Consiglio del 30 giugno 2020, con successive integrazioni e modifiche, quelli al fine di consentire il transito, l'ingresso o l'uscita dal Portogallo di:
  • cittadini dell'Unione Europea, cittadini degli Stati Associati Schengen e loro familiari ai sensi della Direttiva 2004/38 / CE del Parlamento Europeo e del Consiglio UE, nonché cittadini di paesi terzi legalmente residenti in uno degli Stati Membri dell'UE;
  • cittadini di paesi terzi che viaggiano per motivi di lavoro, studio, ricongiungimento familiare, salute o umanitari.

Tutti i voli commerciali o privati ​​da e verso il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e Brasile sono sospesi.

  1. Cittadini portoghesi o cittadini dell'Unione Europea o Stati associati Schengen, cittadini di paesi terzi residenti in Portogallo e loro familiari, nonché diplomatici accreditati in Portogallo, provenienti da Stati per i quali è obbligatorio presentare un Test molecolare PCR con risultato negativo per infezione da virus SARS-CoV-2 e chi si imbarca senza questa prova, sarà incaricato di eseguire il test necessario all'arrivo in Portogallo, in aeroporto, a proprie spese, non potendo lasciare l'aeroporto fino all'ottenimento del risultato, essendo considerata un'infrazione. Ai cittadini di paesi terzi non residenti in Portogallo che si imbarcano senza presentare un test verrà rifiutato l'ingresso nel loro territorio nazionale.
  2. I cittadini stranieri non residenti in Portogallo che fanno scalo in un aeroporto nazionale devono attendere i voli in coincidenza all'interno dell'aeroporto.
  3. Tutti i voli commerciali o privati ​​da e verso il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e Brasile sono sospesi, con destinazione o partenza da aeroporti o aeroporti portoghesi. Questa sospensione non pregiudica i voli umanitari allo scopo di:
  1. Rimpatrio di cittadini portoghesi, cittadini dell'Unione europea e cittadini degli Stati associati a Schengen e loro familiari, ai sensi della direttiva 2004/38 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29.04.2004, nonché di paesi terzi titolari di permessi di soggiorno in Portogallo.
  2. Rimpatrio di cittadini stranieri nel Portogallo continentale.

I passeggeri di cui alla lettera a) devono soddisfare cumulativamente le seguenti condizioni:

  • dimostrare di aver eseguito un test molecolare (tipo RT-PCR) entro 72 ore prima dell'imbarco per rilevare l'infezione da SARS-CoV-2, il cui risultato è negativo, ad eccezione dei bambini fino a 2 anni di età.
  • dopo essere entrati nel territorio nazionale per entrare in isolamento profilattico, per un periodo di 14 giorni, a casa o in altro luogo stabilito dalle autorità sanitarie, o per attendere il volo in coincidenza con tali paesi in un luogo all'interno dell'aeroporto.
  • Il controllo obbligatorio della temperatura corporea è mantenuto mediante termometri a infrarossi di tutti i passeggeri in arrivo sul territorio nazionale. La temperatura corporea rilevante è uguale o superiore a 38o C. Pertanto, qualsiasi passeggero la cui temperatura è uguale o superiore a 38o C, verrà immediatamente indirizzato alle strutture sanitarie operanti negli aeroporti nazionali, per ripetere la misura della temperatura e per eseguire un test molecolare, se necessario.   
  • Per l'ingresso negli arcipelaghi delle Azzorre e di Madeira, le autorità richiedono test molecolari (tipo PCR) per l'infezione da SARS-CoV-2 (dettagli sotto).
  • Viene mantenuto il divieto di sbarco di passeggeri ed equipaggi di navi da crociera nei porti nazionali, ad eccezione dei cittadini portoghesi e dei residenti in Portogallo. 

VIA TERRA: Reintroduzione del controllo ai confini terrestri e fluviali

  • Il controllo è reintrodotto ai confini interni portoghesi, terrestri e fluviali, in conformità con l'art. 6 / comma 6 della Legge 23/2007 del 4 luglio, con successive modificazioni, e dell'art. 28 del Codice Frontiere Schengen, approvato con Regolamento (UE 2016/399 del Parlamento Europeo e del Consiglio) del 9 marzo 2016, come successivamente modificato.
  • Fatta salva la cooperazione tra le forze di sicurezza e i servizi, è responsabilità del Servizio per gli stranieri e le frontiere attuare queste misure di controllo delle frontiere e la Guardia nazionale repubblicana effettuare i controlli ai posti di controllo autorizzati.
  • È vietato il traffico stradale al confine terrestre interno, indipendentemente dal tipo di veicolo, ad eccezione del trasporto internazionale di merci, del trasporto di lavoratori transfrontalieri e della circolazione di autoambulanze, veicoli per il rilascio e servizi di emergenza.
  • Il traffico ferroviario tra il Portogallo e la Spagna è sospeso, ad eccezione del trasporto merci.
  • Il trasporto fluviale tra il Portogallo e la Spagna è sospeso.
  • Le limitazioni dei punti precedenti non pregiudicano:
  • Il diritto di ingresso in Portogallo dei cittadini portoghesi e dei titolari di permessi di soggiorno;
  • Il diritto di uscita delle persone residenti in altri Stati.

Per applicare, nel caso di cittadini stranieri non residenti, le eccezioni di seguito previste:

  • Viaggi per lo svolgimento di attività professionali o equivalenti, adeguatamente documentate, svolte nell'ambito di attività internazionali.
  • Viaggi per lasciare la terraferma di cittadini portoghesi residenti in altri Stati;
  • Viaggi, in via eccezionale, finalizzati al ricongiungimento familiare di coniugi e familiari fino al primo grado;
  • Viaggi in aerei, imbarcazioni o veicoli dello Stato o delle forze armate;
  • Viaggi per merci e corriere;
  • Viaggi per scopi umanitari o medici d'urgenza, nonché ai fini dell'accesso a strutture sanitarie, alle condizioni di accordi bilaterali sulla fornitura di assistenza sanitaria;
  • Bilance tecniche per scopi non commerciali;
  • Viaggi ai fini del trasporto internazionale di merci, a trasporto di lavoratori transfrontalieri e stagionali, con contratto di lavoro debitamente comprovato, la circolazione di autoambulanze, veicoli per il rilascio e il servizio di pronto intervento;
  • I movimenti dei titolari degli organi sovrani, quando sono nell'esercizio della funzione;
  • Viaggi nelle regioni autonome delle Azzorre e di Madeira.

Sono dichiarati i seguenti valichi di frontiera autorizzati:

  • Tutti i giorni della settimana:
    • Valença-Viana do Castelo, uscita Ponte Tuy-Valença-collegamento IP 1-A 3, a Valença;
    • Vila Verde da Raia-Chaves, uscita A 52, collegamento con A 24, km 0, alla rotonda;
    • Quintanilha-Bragança, uscita Ponte Internacional IP 4 / E 82, uscita svincolo Quintanilha o vicino alla sede della CCPA sulla N 218-1 Quintanilha;
    • Vilar Formoso-Guarda vicino alla linea di confine, Largo da Fronteira, vicino CCPA, N 16 / E 80, collegamento 620 Fuentes de oronoro, Spagna, compreso l'accesso dal parcheggio TIR, tramite camion, N 16, Vilar Formoso;
    • Caia-Elvas, uscita A 6, km 158, raccordo Caia-Elvas nei pressi del punto turistico, Elvas;
    • Vila Verde de Ficalho-Beja vicino alla linea di confine, collegamento A 495 Rosal de la Frontera a IP 8, Serpa;
    • Castro Marim-Praça da Fronteira, km 131 al A 22, Ponte internazionale Guadiana-Castro Marim.
  • nei giorni feriali, tra le 6.00 e le 20.00:
    • Marvão-Portalegre, linea di confine, Marvão, collegamento N 521 con Valencia de Alcântara a IC 13 Marvão;
  • nei giorni feriali, dalle 06.00 alle 9.00 e dalle 17.00 alle 21.00:
    • Monção, Avenida da Galiza, km 15.300, EN 101;
    • Melgaço, Lugar do Peso, km 19,800, EN 202;
    • Montalegre, Sendim - Montalegre, confine km 0, EN 103-9
  • nei giorni feriali, dalle 7.00 alle 9.00 e dalle 17.00 alle 19.00:
    • Miranda do Douro, km 86.990, EN 218;
    • Termas de Monfortinho-Castelo Branco, bivio N 239 con N 240 a Termas de Monfortinho;
    • Mourão, confine S. Leonardo, km 7, EN 256-1;
    • Barrancos, EN 258, km 105.5, che si collega con HU -91
  • solo il mercoledì e il sabato, dalle 10.00 alle 12.00:
    • Rio de Onor, punto di confine Rua da Costa, strada rurale
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.